Spettacoli

Amazzoni

Ancora senza data di debutto in Italia.

Più di tremila anni fa, un gruppo di donne creò una società particolare sulle lontane coste del Mar Nero. Una società formata solo da donne libere, con uno spirito comunitario e guerriero, disposte a difendere un ordine diverso. Le Amazzoni.
Perché le amazzoni credettero di aver bisogno di creare una società senza uomini? Perché gli eroi maschili dell’antichità reagivano aggressivamente di fronte a questa società alternativa? È lecito l’uso della violenza per difendersi dagli attacchi esterni? O la difesa delle proprie opinioni e le rivolte contro le ingiustizie devono essere sempre pacifiche? Bambine, bambini, siamo tutti uguali o c’è qualcosa che ci rende diversi? E… perché il Rio delle Amazzoni ha proprio questo nome?
Il secondo volume del progetto Olympus ha per protagoniste le Amazzoni, le Pussy Riot, le Guerrilla Girls, le manifestanti argentine del fazzoletto verde, quelle polacche vestite di nero e quelle in lilla dell’8 marzo. Loro e tutti i loro antagonisti, da Eracle a Vladimir Putin, fino al vicino del 5° piano.

Crediti

Drammaturgia e regia: Olympus Kids / Performer: Beatrice Baruffini / Musica: Roger Costa Vendrell / Realizzazione plastici: Lola Belles / Tecnico in tournée: Riccardo Reina / Fotografia: Leafhopper project / Management: Art Republic

Una produzione di

Dipartimento di Cultura della Generalitat, Sala Beckett, Centro di Cultura Contemporanea CondeDuque, GREC Festival de Barcelona e Mostra Igualada.

We love logos

Supporters Logos
Torna in alto